Hannover Fairs International / Fiera di Hannover
Seguici su
  • 0

Lo sguardo dritto verso il futuro, HFItaly risponde all’attuale momento di incertezza globale con un nuovo progetto: HFItaly Digital Hub. HFItaly Digital Hub è la risposta resiliente e decisa alle richieste di aziende, che ad oggi hanno rinunciato a momenti importanti di business e connessione con il proprio mercato a causa della pandemia del Virus COVID-19. HFItaly Digital Hub è il contenitore di nuovi progetti digitali della filiale italiana di Hannover Fairs International – Fiera di Hannover, che accorcia le distanze tra le aziende, gli stakeholder, le associazioni e la stampa di settore.

Andreas Zuege, General Manager di Hannover Fairs International Italia ci spiega lo spirito di questa iniziativa e il perché la filiale italiana non ha esitato, ma si è spinta risoluta su questa nuova strada.

Signor Zuege cosa l’ha spinta ad investire nella digitalizzazione e partire subito con la creazione di eventi digitali?

La digitalizzazione è un “ungoing process” cominciato già più di due decenni fa. Oggi tutti i servizi in fiera vengono ordinati online, i cataloghi cartacei non esistono quasi più ed anche la comunicazione utilizza canali come “chatting” e “dating”. Da anni abbiamo anche accelerato il processo di digitalizzazione della nostra sede a Milano. Perciò non abbiamo avuto nessun problema a lavorare in modalità “smart working” durante i lock-down. Con le restrizioni di viaggio i format online sono diventati più importanti, perché creano un ponte per rimanere in contatto con i nostri clienti e partner in tutto il mondo. Numerosi le videoconferenze, i seminari e i congressi in questi tempi. Ed ora facciamo un passo avanti e lanciamo anche eventi e fiere digitali. Bisogna immaginarsi un regolatore: Se la situazione non permette la realizzazione di un evento in presenza, si agirà per trasformare lo stesso in digitale e viceversa.

In che modo pensa potranno convivere fiere in presenza ed eventi digitali?

Tutte e due sono complementari. Sintetizzando le nostre esperienze ed i numerosi discorsi durante gli ultimi mesi ci sono quattro tendenze che descrivono la situazione: 1.)  Più lungo in smart working – più grande il desiderio di diventare social. 2.) Tutte le fiere avranno anche una realtà digitale. 3.) I grandi marchi hanno conosciuto il limite del “virtual”. 4.) Dopo un lungo periodo di distanziamento sociale cresce il bisogno di incontrarsi in “live gathering” e presentare innovazioni. Come denominatore comune le fiere diventeranno ibride. Quindi le fiere in presenza diventeranno complementari con gli eventi digitali.

Che consiglio si sente di dare alle aziende per affrontare al meglio i percorsi di modernizzazione e di digitalizzazione oggi?

Bisogna prepararsi bene per l’utilizzo efficace delle nuove offerte digitali. Sono essenziali per una ottima utilità e quindi migliorano il “outcome” sia dell’evento vivo sia di quello digitale. Inoltre, in tempi di restrizioni di viaggio danno l’opportunità collegarsi con clienti e partner che non possono viaggiare. Noi come team a Milano siamo al servizio dei nostri clienti italiani per rendere un successo la loro partecipazione. Le nostre prime esperienze con le fiere grandi in Cina dopo il lockdown hanno mostrato che i servizi digitali come “live chat” sono molto utili per comunicare durante la fiera con una persona in Italia, che non ha potuto viaggiare in Cina. Ma è anche vero che sia l’espositore italiano sia l’utilizzatore in Cina desiderano ritornare presto agli incontri veri in fiera. Il limite del digitale è la mancanza di emozione sentita e di non essere in grado di vedere e sentire il mercato al 365 gradi.

Quale sarà il progetto di lancio di HFItaly Digital Hub?

L’evento di lancio si svolgerà il 24 novembre prossimo. La nostra manifestazione INTRALOGISTICA ITALIA inaugurerà la piattaforma HFItaly Digital Hub con l’evento dedicato alla presentazione dei risultati dell’Osservatorio Intralogistica 2020, elaborato in collaborazione con Largo Consumo, GEA-Consulenti di Direzione, Università degli Studi di Parma, Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia e il contributo del Fraunhofer Institute. A causa del nuovo lock-down sarà un evento completamente digitale. Questo nuovo format darà l’opportunità ai partecipanti di interagire digitalmente con i relatori e aziende leader di mercato. Oltre alla diretta streaming ci saranno delle “virtual room”, dentro le quali ogni utente potrà informarsi sulle tendenze attuali e contattare direttamente le aziende, i veri protagonisti di questa iniziativa. Questa è la fase iniziale di un processo continuo di digitalizzazione dei nostri eventi. Seguiranno altri eventi e i nostri progetti italiani saranno tutti completati con un format digitale.

Per partecipare gratuitamente il 24 novembre e ricevere una copia omaggio della Ricerca 2020 potete registrarvi utilizzando questo link: https://hfitaly.com/osservatorio-intralogistica/

 

×