Hannover Fairs International / Fiera di Hannover
Seguici su
  • 0

Sace Simest sostiene le imprese con i finanziamenti per l’internazionalizzazione

Sace Simest, il polo dell’export e dell’internazionalizzazione delle imprese italiane attivo dal 2016, ha messo a disposizione una serie di finanziamenti agevolati e di contributi a fondo perduto per sostenere l’internazionalizzazione delle imprese italiane. Tra gli strumenti previsti dal 6 agosto c’è il sostegno per la partecipazione a fiere, mostre ed eventi promozionali internazionali, sia In Italia che nei Paesi Esteri. L’importo massimo finanziabile è di 150.000 euro e il finanziamento dura 4 anni, di cui 12 mesi di preammortamento e ciascuna impresa può presentare più domande di finanziamento, in caso ad esempio di partecipazione a più fiere.

A quali aziende sono rivolti i contributi e i finanziamenti?

La misura è rivolta a tutte le PMI (anche sotto forma di “Rete Soggetto”) che hanno una sede legale in Italia, ma anche le MidCap, cioè le aziende con media capitalizzazione quotate in borsa, e le grandi aziende. In base al regolamento UE n. 1407/2013, sono escluse le aziende che si occupano di agricoltura, silvicoltura e pesca e attività dei mattatoi.

Quali spese si possono finanziare?

  • spese per area espositiva
  • spese promozionali
  • costi di iscrizione
  • spese per consulenze relative alla partecipazione alla fiera
  • spese logistiche.

I requisiti per ricevere il finanziamento

L’importo, fino a 150.000 euro per impresa, può coprire fino al 100% dell’importo messo in preventivo. L’importo comunque non può superare il 50% dei ricavi medi degli ultimi due anni, né il 15% del fatturato dell’ultimo esercizio. È possibile richiedere finanziamenti per più fiere, ma è necessario presentare una domanda per singola fiera in unico Paese, prima della data di inizio di ciascuna fiera.

La durata del finanziamento e le modalità di erogazione

Il finanziamento parte dalla data di richiesta presentata a SIMEST e ha una durata di 12 mesi da quando si stipula il contratto di finanziamento. La prima tranche, del 50%, si riceve entro 30 gironi dalla data di perfezionamento del contratto. La seconda entro 17 mesi. Il finanziamento dura 4 anni, di cui i primi 12 mesi riguardano gli interessi e i restanti 3 anni sono di rimborso di capitale. il 40% del finanziamento può essere concesso a fondo perduto. Il restante 60% ha un tasso di interesse agevolato: il 10% del tasso di riferimento UE. Fino al 31 agosto 2020, il tasso è di 0.089%.

Come si presentano le domande?

Il legale rappresentante dell’azienda scarica il modulo di richiesta dal portale del finanziamento, e appone la propria firma digitale. La fase istruttoria prevede l’invio dei documenti richiesti e la firma del contratto e delle clausole vessatorie. Dopo l’invio della documentazione necessaria e delle eventuali integrazioni richieste, SIMEST sottopone l’istruttoria al Comitato Agevolazioni che delibera sulla domanda di finanziamento.

×