Hannover Fairs International / Fiera di Hannover
Seguici su
  • 0

Sicurezza sul lavoro: i DPI più importanti

La sicurezza sul lavoro comprende diverse misure protettive e preventive per tutelare la sicurezza, il benessere e soprattutto la salute dei lavoratori sul posto di lavoro. Tra gli strumenti che tutelano la sicurezza in azienda rientrano i DPI, dispositivi di protezione individuale, che grazie alle continue innovazioni tecnologiche rendono l’ambiente di lavoro sempre più sicuro. Ecco una panoramica sui dispositivi principali e le loro caratteristiche.

Le scarpe antinfortunistiche

Questo tipo di calzature speciali si divide principalmente in tre gruppi: le calzature da lavoro, che sono antiscivolo e impermeabili, le calzature di protezione e le calzature di sicurezza, progettate nello specifico per supportare e attutire i colpi causati dalla caduta di pesi.

La tipologia di scarpa giusta dipende dal tipo di attività. Ad esempio, in caso di lavori che prevedono il contatto con carburanti e calore, bisogna scegliere una calzatura con suola antistatica e antiscivolo. Per gli ambienti di lavoro in cui sono previsti carichi pesanti, invece, è importante scegliere una suola che abbia un sistema di smorzamento, mentre per quanto riguarda la vestibilità la scarpa deve essere aderente ai piedi, ma senza creare problemi né irritazioni.

I guanti da lavoro

I guanti da lavoro sono indispensabili in molte situazioni perché sono fondamentali per ridurre ed evitare tutta una serie di rischi, da quelli batterici, biologici e chimici, fino ai rischi fisici che possono riguardare ad esempio graffi, vibrazioni tagli e perforazioni. Per scegliere il paio di guanti giusto è importante considerare la taglia e la loro durata. Questi guanti vanno cambiati periodicamente, anche quando non presentano dei difetti visibili.

Gli occhiali di protezione

Gli occhiali sono un dispositivo di protezione individuale molto spesso sottovalutato. Sono un’attrezzatura necessaria per tutti i lavori che comprendono rischi di esposizione ad agenti chimici, gas, agenti radioattivi, e per chi lavora in ambienti a rischio di ustione, come ad esempio nel caso di liquidi bollenti o metalli fusi. Inoltre, gli occhiali protettivi tutelano gli occhi dalle irritazioni ed altri traumi in caso di polvere o altro tipo di materiale, che possono danneggiare l’iride e la cornea. Questa tipologia di occhiali comprende non soltanto le lenti vere e proprie, ma anche visiere e maschere, in base al campo di applicazione.

Le maschere per proteggere le vie respiratore

Questo tipo di maschere protegge le vie aeree da gas, vapore, polveri e microrganismi nocivi. Le maschere per la protezione comprendono due categorie.

Quella dotata di respiratore con filtro, e quella dotata di respiratori isolanti. Le maschere con respiratore a filtro prevedono l’utilizzo di un filtro apposito, che può essere ad esempio antigas o antipolvere, ma vanno utilizzate soltanto se la quantità di queste particelle ha un volume superiore al 17% di presenza nell’aria.

La maschera con i respiratori isolanti, invece, è necessaria quando c’è una bassa presenza di ossigeno nell’aria, oppure una elevata quantità di gas e vapori inquinanti. Questo tipo di dispositivo però richiede una formazione specifica per essere utilizzato correttamente.

×