Hannover Fairs International / Fiera di Hannover
Seguici su
  • 0

Mobilità sostenibile: il rapporto di Kyoto Club e Transport&Environment

A 5 anni dall’Accordo di Parigi per limitare il riscaldamento globale, il Kyoto Club e Transport&Environment ha stilato un Piano di Ripresa e Resilienza per la mobilità sostenibile in Italia. Il rapporto propone un investimento di oltre 41 miliardi di euro da destinare a mobilità urbana e regionale, elettrificazione dei trasporti e transizione ecologica dell’industria automotive. L’investimento è circa il 20% dei fondi stanziati a livello europeo per il Recovery Plan italiano da NGEU, Next Generation EU. Questo strumento prevede, tra prestiti e sovvenzioni, fondi di 209 miliardi di euro volti a contrastare la grave crisi economica generata dalla pandemia da Covid-19.

 

PNNR: le critiche del Kyoto Club e Transport&Environment

Tra le critiche mosse alle Linee Guida del Recovery Plan vi è il fatto che sono state previste soprattutto le grandi opere, come la costruzione di nuove autostrade e investimenti nelle ferrovie, e che non sono stati presi in considerazione i cambiamenti climatici, le politiche di mobilità urbana, le linee locali regionali, il potenziamento delle reti verso il Sud Italia.

 

Le proposte di Kyoto Club e Transport&Environment

In base al rapporto presentato l’11 dicembre scorso, il Kyoto Club e Transport&Environment propone di destinare 41.5 miliardi di euro con le seguenti proporzioni:

  • €29,7 mld per mobilità urbana e regionale
  • €7,95 mld per elettrificazione
  • €3,5 mld per messa in sicurezza delle infrastrutture stradali

 

In particolare, il rapporto consiglia politiche mirate per favorire la mobilità elettrica in Italia: gli studi indicano infatti che il settore mobilità e infrastrutture nel nostro paese ancora oggi produce, come nel 1990, il 26% delle emissioni di anidride carbonica, per un totale di 108 milioni di tonnellate. L’obiettivo è di ridurle fino al 90% nei prossimi tre anni.

 

Priorità: trasporti locali e città vivibili

L’obiettivo del rapporto presentato da Kyoto Club e Transport&Environment è rendere le città più vivibili, e avviare in Italia la green and just transition prevista dagli accordi di Parigi del settore trasporti. È importante inoltre aumentare la sicurezza negli spostamenti dei cittadini e puntare sulla mobilità regionale e urbana con la realizzazione di infrastrutture per il trasporto collettivo e il miglioramento degli spazi urbani per ciclisti, pedoni e auto. Il rapporto propone il potenziamento di autobus elettrici e la condivisione di auto elettriche e la consegna di merci a emissioni zero. Tra gli obiettivi del rapporto vi è inoltre la destinazione di una parte delle risorse del PNRR (Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza) alla sicurezza stradale e al raggiungimento dell’obiettivo di zero morti sulle strade.

×