Grande successo per il ritorno in presenza di DOMOTEX

Dopo due edizioni consecutive cancellate a causa della pandemia da Coronavirus, DOMOTEX 2023 ha riconfermato il suo ruolo di piattaforma di riferimento per il commercio, l’innovazione e le tendenze del settore. Nei quattro giorni del salone mondiale dei tappeti e delle pavimentazioni, i visitatori qualificati – per il 69% di provenienza estera – hanno scoperto innovazioni e tendenze, e stabilito nuovi contatti d’affari con oltre 730 espositori in otto padiglioni.

Hannover. DOMOTEX 2023 si è conclusa domenica 15 gennaio dopo quattro giorni fitti di eventi. Gli elementi identificativi dell’edizione di quest’anno sono stati sostenibilità, internazionalità e qualità dei visitatori. Espositori, visitatori e organizzatori sono pienamente concordi: DOMOTEX 2023 è stata un vero successo.

“Siamo davvero più che sorpresi dalla positiva risposta e dalla vivacità dell’edizione di quest’anno. Nei padiglioni c’era un’atmosfera straordinaria: espositori e visitatori erano contentissimi di potersi finalmente di nuovo incontrare al loro appuntamento di settore, di parlarsi faccia a faccia, scambiare idee, stabilire nuovi contatti e concludere affari”, dice Sonia Wedell-Castellano, Global Director di DOMOTEX. “Sono molto soddisfatta anche dell’eccellente profilo dei visitatori della fiera, che per l’80 per cento sono decision makers. Chi viene a DOMOTEX, ha intenzioni chiare.”

d’obbligo per poter incontrare nel più breve tempo possibile fornitori storici e nuovi potenziali fornitori, soprattutto quelli che non è stato possibile vedere negli ultimi due anni. Da un’indagine sui visitatori condotta da FKM, l’organismo tedesco di certificazione dei dati su fiere ed esposizioni, risulta che circa la metà dei responsabili decisionali firma ordini con le aziende espositrici già durante DOMOTEX. E anche quest’anno due terzi degli operatori in visita hanno dichiarato che torneranno ad Hannover per la prossima DOMOTEX nel gennaio 2024.

Espositori più che soddisfatti dell’elevata affluenza e del profilo dei visitatori

La prima DOMOTEX degli ultimi tre anni ha nettamente superato anche le aspettative degli espositori. “Siamo stati piacevolmente sorpresi dai molti visitatori che si sono presentati al nostro stand dopo la pandemia. Vista la difficile situazione mondiale, non ci aspettavamo un’affluenza così vivace quest’anno. Per DOMOTEX 2024 ci auguriamo un’edizione ancora più allargata, con un settore del flooring compatto”, dichiara Niklas Håkansson, Managing Director di Välinge.

Jelena Đugum, Direttrice della Camera di Commercio di Croazia, si dice sicura che “i risultati della DOMOTEX di quest’anno daranno un’importante spinta all’industria croata del legno”. Esprime commenti positivi anche Lydia Bober, Responsabile Marketing e PR di SELIT Dämmtechnik GmbH: “Abbiamo fatto bene a decidere di partecipare. I contatti che abbiamo preso in fiera sono molto importanti per noi”.

Anche nella macroarea dei tappeti (RUGS) prevale uno spirito di ottimismo. “I nostri clienti sono rimasti isolati per tanto, tanto tempo. È molto importante per noi e per i nostri colleghi essere qui, stringere le mani degli operatori, presentare i nostri prodotti”, dice Reza Rejaye, Direttore Generale di Reza’s Oriental & Modern Rugs. Anche Oriental Weavers aspettava con ansia il ritorno di DOMOTEX. Yasmine Khamis, Presidente dell’Oriental Group, afferma: “Siamo contentissimi di essere qui. Già il primo giorno di fiera è andato alla grande. DOMOTEX è il luogo dove ci si ritrova tutti: clienti, fornitori, concorrenti, proprio tutti”.

Altri commenti di espositori sono disponibili nella nostra media library.

Sostenibilità come un filo rosso attraverso tutti i padiglioni

La mostra speciale THE GREEN COLLECTION e il programma di conferenze DOMOTEX on Stage, ispirati al tema conduttore FLOORED BY NATURE, sono stati il cuore pulsante di DOMOTEX 2023: qui il megatrend della sostenibilità era al centro della scena e del dibattito. Joachim Stumpp, Managing Director della materioteca raumprobe, conferma che la mostra speciale ha riscosso particolare attenzione da parte di architetti, interior designer e buyer. I visitatori sono rimasti fortemente colpiti dalla “varietà dei materiali in mostra e dalle possibilità di un design sostenibile ad essi collegate”. Anche Ina Nikolova, dello studio di architettura berlinese KINZO, si rivela entusiasta della mostra: “DOMOTEX 2023 propone in un unico spazio molti temi importanti per il nostro lavoro, e offre spunti fondamentali, anche con il suo programma di conferenze”.

L’attenzione alla sostenibilità si rifletteva anche nell’offerta dei prodotti esposti. Il tema conduttore è decisamente in linea, ad esempio, con la proposta dell’azienda ter Hürne di Münsterland, come sottolinea il Managing Director Bernard ter Hürne: “Condividiamo pienamente l’orientamento sui valori che caratterizza DOMOTEX, molto attenta a soluzioni di flooring per un vita sana”.

DOMOTEX 2024 – più verde, più forte, unita

“Con il tema conduttore di quest’anno e con la nuova mostra speciale abbiamo toccato davvero un tasto giusto. Il mio team e io stiamo già pensando di ampliare THE GREEN COLLECTION a DOMOTEX 2024”, annuncia Sonia Wedell-Castellano. “Aumenteremo le nostre collaborazioni con esperti del settore quali TFI, offriremo ai grossisti un’area per le loro presentazioni, dedicheremo uno spazio ancora più mirato ad arredatori e architetti del contract, e così via. In breve, con il nostro concept intendiamo fare in modo che DOMOTEX 2024 si riconfermi hub irrinunciabile per il mondo dei tappeti e del flooring.”

Numerosi espositori hanno già confermato la loro partecipazione nel 2024 – compresi ter Hürne, Windmöller, Neuhofer, Merinos, Oriental Weavers.

DOMOTEX 2024 si terrà nel quartiere espositivo di Hannover dall’11 al 14 gennaio.

Michael Roithner, central buyer di tappeti e pavimentazioni per POCO Einrichtungsmärkte GmbH, considera DOMOTEX un “must”, un appuntamento

Articoli correlati