Hannover Fairs International / Fiera di Hannover
Seguici su
  • 0

L’Italia lancia il Piano Nazionale per la Robotica

Dalla collaborazione tra l’Istituto italiano di Robotica e Macchine Intelligenti (I-Rim) e la Società internazionale di robotica e automazione (I-Ras) nasce il Piano Nazionale per la Robotica. Il progetto sarà presentato in autunno e rientra nel Piano Nazionale per la Ricerca allo studio del ministero per l’Università e la Ricerca.

Arrivano i nostri… ROBOT: domande e risposte sulla robotica al servizio della comunità

Si è discusso di questo progetto in un incontro a distanza organizzato dal braccio italiano della IEEE Robotics and Automation Society, che ha la sua sede principale negli Stati Uniti e che raggruppa membri in tutto il mondo. Gli obiettivi principali della IEEE Robotics and Automation Society prevedono la diffusione e lo scambio delle conoscenze scientifiche e tecnologiche in robotica e automazione a beneficio dei membri, della professione e dell’umanità. L’incontro ha visto l’intervento dei principali protagonisti del mondo universitario e aziendale collegato alla robotica, con una serie di interventi mirati legati al ruolo della robotica e al suo servizio per la comunità a contrasto dell’emergenza COVID-19.

I settori del Piano Nazionale per la Robotica

Il progetto comprende cinque sezioni: industria 4.0, ispezione e manutenzione infrastrutture, ambiente ostile, settore agroalimentare e salute. L’incontro ha affrontato alcuni settori in particolare.

Industria 4.0

Nell’ambito del piano industria 4.0 del Ministero dello Sviluppo Economico, la robotica è protagonista delle innovazioni e degli ammodernamenti nei processi industriali. Il sostegno del governo, tramite incentivi e defiscalizzazioni, ha l’obiettivo di migliorare le attività aziendali rendendole più flessibili e veloci grazie alla produzione industriale digitalizzata, automatizzata e interconnessa.

Agroalimentare

In questo settore si affronta la robotica applicata al settore agricolo: ad esempio la fattoria digitale con l’ausilio di droni e robot, possibilità di analizzare e raccogliere i big data, e la possibilità di effettuare un’agricoltura predittiva grazie all’analisi di situazioni in serra o in campo in modo remoto, prevedendo le patologie che possono colpire i terreni in seguito a determinate condizioni meteo.

Salute

La robotica applicata alla salute e in genere al settore sanitario è di primaria importanza a causa dell’emergenza COVID -19. Dalla sorveglianza della quarantena e il monitoraggio dei flussi di persone nella sanità pubblica fino alla cure domiciliari, tutti i Paesi hanno adottato soluzioni automatizzate per gestire questa emergenza. Ma i campi di applicazione della robotica alla salute permangono anche dopo l’emergenza, e oltre alla sanità pubblica hanno interessanti prospettive di sviluppo nei settori clinici e nelle infrastrutture, ad esempio con la telepresenza del personale sanitario e l’e-commerce, e nei laboratori e nel settore delle cure domiciliari, ad esempio con l’automazione e la socializzazione dei pazienti allettati.

×