Hannover Fairs International / Fiera di Hannover
Seguici su
  • 0

Gli effetti della digitalizzazione nell’intralogistica

La pandemia ha fatto crescere esponenzialmente il numero di e-commerce e, con l’affermarsi di questa nuova modalità di acquistare prodotti e servizi online, l’esigenza di erogare risposte più rapide gestendo al contempo un elevato numero di operazioni e limitando al minimo gli errori è cresciuta esponenzialmente. L’intralogistica, infatti, è diventata una delle principali protagoniste degli effetti della digitalizzazione nelle aziende. Con l’automatizzazione dei processi, la gestione intelligente della supply chain e dell’inventario e decine di altre applicazioni che vedono l’implementazione di AI (Intelligenza Artificiale), IoT (Internet of Things) e altre tecnologie aziendali, l’aumento della preferenza per la digitalizzazione in ambito aziendale porterà cambiamenti fondamentali anche per l’intralogistica, al fine di soddisfare gli standard di un magazzino intelligente, efficiente e automatizzato.

Digitalizzazione nell’intralogistica: come cambia il magazzino

L’intralogistica ha spostato l’attenzione dall’hardware al software, consentendo non solo di trovare macchinari più performanti per le aziende, ma soprattutto di ottimizzare la gestione del flusso di operazioni e l’interconnessione tra tutti gli hardware e i software, garantendo costantemente il monitoraggio in tempo reale dei dati.

Grazie a questi software smart è possibile gestire più efficacemente l’inventario e le operazioni aziendali eliminando gli errori umani grazie all’automazione, assicurando una maggiore efficienza dei processi e riducendo al minimo i single point of failure e bottleneck, con notevoli miglioramenti anche per la sicurezza.

Inoltre, grazie alla digitalizzazione e alle tecnologie blockchain, l’intralogistica 4.0 garantirà una modalità di trasmissione delle informazioni più trasparente, fornendo le informazioni in modo rapido e sicuro sia per i clienti e sia per i dipendenti, rendendo efficiente ogni scambio di dati in tempo reale all’interno dei magazzini.

Automazione e IoT nell’intralogistica 4.0

La blockchain sarebbe incompleta in assenza di una delle tecnologie chiave che ha rivoluzionato il modo di gestire i processi aziendali, ovvero l’Internet of Things (IoT), alleato fondamentale della logistica 4.0.

L’IoT è un ecosistema di dispositivi interconnessi che utilizzano sensori programmati in base alle specifiche esigenze dell’azienda e degli utenti che li utilizzano, ottimi per raccogliere e trasmettere dati in tempo reale senza l’intervento umano e senza margine di errore. Abbinato all’automazione, l’IoT è in grado di dare risultati incredibili in termini di performance, sicurezza ed efficienza aziendale, riducendo i tempi d’azione e i margini d’errore aziendali.

Tutte queste tecnologie sono parte dell’offerta di INTRALOGISTICA ITALIA, l’unica manifestazione fieristica in Italia che si terrà dal 3 al 6 maggio 2022 a Fiera Milano Rho, interamente dedicata ai sistemi completi per la movimentazione dei materiali, lo stoccaggio, il sorting, il picking e il loading, magazzini automatici, accessori per magazzino, AGV, carrelli industriali, batterie e cariche batterie, RFID, Asset Tracking e software applicativi industriali.

×